Teglia Romana con LiCoLi

0
830

Oggi vi presentiamo una Pizza in teglia romana con licoli dal crunch pazzesco realizzata da Marcello Picariello con l’80% d’idratazione

Se vi piacciono le mie ricette e se vi fa piacere, seguitemi anche nella mia PAGINA FACEBOOKINSTAGRAM , per restare sempre aggiornati sulle mie ricette e sulle novità!

Ricetta teglia romana con licoli

Teglia Romana con Lievito madre

3 from 2 votes

Ingredienti

  • 220 gr Li.Co.Li. Al terzo rinfresco 1:1:1 (lievito madre liquido)

  • 1 kg farina integrale e farina 0 (mix integrale e 0, consiglio una W320 con 13/14g di proteine almeno)

  • 800 gr acqua fredda 4°

  • 30 gr sale

  • 30 gr olio

Preparazione

  • l’impasto è realizzato in planetaria:

    Mettiamo il licoli nella planetaria con tutta la farina due terzi dell’acqua azioniamo al minimo per amalgamare gli ingredienti
    ed aumentiamo gradualmente la velocità fin quasi al massimo,
    aggiungiamo la restante acqua in tre step, prima dell’ultima dose inseriamo il sale,
    facciamo incordare bene l’impasto e inseriamo l’olio a filo, l’impasto deve staccarsi completamente dalle pareti della planetaria e rimanere completamente intorno al gancio
    ricordiamoci di azionare la planetaria a velocità sostenuta, essendo un impasto semidiretto l’azione meccanica ci aiuterà nello sviluppo della maglia glutinica,
    l’operazione di impastamento dovrà durare per un massimo di 15/20 minuti, se l’impasto si surriscalda troppo mettiamo la ciotola con l’impasto nel
    frigo coperto da pellicola per una ventina di minuti per poi riprendere alla massima velocità per 4/5 minuti, essendo un impasto molle non preoccupatevi
    dello sforzo della planetaria.
  • Ultimato l’impasto procediamo alla chiusura dello stesso,
    su un piano di lavoro oleato allarghiamo l’impasto come se fosse un lenzuolo, delicatamente senza strapparlo,
    per poi ripiegarlo su se stesso, ed eseguire tre pieghe slap&fold e pirlatura.
    Mettiamo l’impasto in un contenitore ermetico leggermente oleato e lasciamolo lievitare fino al raddoppio, in base alla temperatura in casa dovrebbe
    impiegarci dalle 4 alle 6 ore, poi mettiamolo in frigo per 10 ore circa, ora più ora meno non succede nulla.
  • trascorse le 10 ore procediamo subito allo staglio e formiamo i panetti con il peso desiderato, ricordo che per stabilire il peso in base alle
    nostre teglie c’è il nostro calcolapizza.
    attenzione alla chiusura dei panetti a non stringerli troppo per non perdere tutti i gas formati in lievitazione
    e lasciamoli lievitare di nuovo in frigo per altre 9 ore, (se utilizziamo farina più debole possiamo anche saltare questo passaggio, aspettiamo il raddoppio ed inforniamo)
  • tiriamo fuori dal frigo e mettiamo i panetti a temperatura ambiente per circa 3 ore.
    Per la stesura come al solito abbondante semola (vedi foto) e passiamo l’impasto in teglie leggermente oleate, sistemiamo per bene l’impasto, inforniamo la teglia
    senza condimento ma con un giro d’olio e andiamo direttamente in cottura
  • cottura
    alla massima temperatura appoggiando la teglia sul fondo del forno, dovrebbe impiegare dai 6 ai 12 minuti, molto cambia dalla potenza del vostro forno,
    quasi a cottura ultimata condiamo a piacere e proseguiamo la cottura al centro forno con solo il grill acceso, sforniamo e lasciamo intiepidire la teglia
    su di una griglia (vanno bene anche quelle del forno) cosi da non perdere la croccantezza della nostra teglia.teglia romana con licoli

Ti piace questa ricetta?

Taggaci @quellidibonci su Instagram con hashtag

Ti piace questa ricetta?

Seguici @pizzaefocaccia su Pinterest

Ti piace questa ricetta?

Like us on Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui