Pinsa Romana Ricetta, Base Metodo Bonci

10

La pinsa romana ricetta, a Roma come la teglia romana è una pizza molto conosciuta. La Pinsa Romana è una delle pizze più versatili per la casa e per le pizzerie è un mix tra pala e focaccia, in parole povere è una Pinsa.

Personalmente è un tipo di pizza che apprezzo molto per evitare sprechi, aspetto che in questo periodo fa molto comodo. La pinsa viene preparata come pizza precotta e poi condita e infornata in un secondo momento. Quindi preparo delle basi quando ho tempo e poi posso tenerle in frigorifero per qualche giorno oppure congelarle e consumarle in altri momenti, posso condirle con passata e mozzarella e faccio la margherita oppure riscaldarla e condirla con origano e olio e sale e la consumo come pane oppure a fantasia.

Pinsa Romana Ricetta 48

La farina Pinsa Romana ricetta è composta da tre farine:

  • Frumento: Grano tenero tipo 0 minimo w260
  • Soia: Aiuta l’impasto e da friabilità
  • Riso: Trattiene l’acqua e dà leggerezza

Una lunga maturazione di 24 ore

Pinsa Romana Ricetta

Pinsa Romana Ricetta, Base

Recipe by Massimo di Gregorio
4.8 from 9 votes
Course: PizzaCuisine: ItaliaDifficulty: Media
Porzioni

4

Porzioni
Tempo di preparazione

30

minutes
Tempo Cottura

20

minutes
Calories

260

kcal
Tempo di Maturazione

24

Ore
Appretto

5

ore

Per 4 Pinse da 270g, totale farina 1080

Ingredienti

  • 918 gr Farina 0 w 280

  • 108 gr Farina di soia

  • 54 gr Farina di riso

  • 860 gr Acqua fredda

  • 5 gr Lievito fresco oppure 1,67 gr di lievito secco

  • 22 gr Sale

  • 22 gr Olio

  • Condimento:
  • QB Passata

  • QB Mozzarella

  • 3 – 4 Pz Acciughe

  • 1 Pz Aglio

  • QB Capperi

  • Utensili:
  • Cucchiaio

  • Ciotola capiente in base alla farina

Preparazione

  • Prendiamo un contenitore capiente e inseriamo la farina tipo 0Pinsa Romana Ricetta 01
  • Pesiamo la farina di soia 108gr e versiamola nel contenitorePinsa Romana Ricetta 02
  • Poi inseriamo i 55gr di farina di risoPinsa Romana Ricetta 03
  • Con una frusta o con un cucchiaio mescoliamo il nostro mix di farine
  • Iniziamo ad unire il nostro lievito di birra fresco oppure 1,67 gr di lievito secco
  • Inseriamo quasi tutta l’acqua lasciando un 10/30 gr per dopo.
  • Aiutiamoci adesso con un cucchiaio e iniziamo a impastare dal basso verso l’alto fino ad ottenere un impasto slegato come da foto e lasciamolo riposare per 20-30 minuti Pinsa Romana Ricetta 10
  • Dopo la pausa il nostro impasto si presenta elasticoPinsa Romana Ricetta 11
  • Facciamo un solco al centro e inseriamo i 22g di sale, la restante acqua, fino ad ottenere un impasto omogeneo.
  • Procediamo ad inserire l’olio fino a quando viene inglobatoPinsa Romana Ricetta 14
  • Dopo di che si presenta un impasto omogeneo e lo facciamo riposare per altri 20 minutiPinsa Romana Ricetta 15
  • Dopo la pausa prepariamo il tagliere unto di olio onde evitare che si appiccichiPinsa Romana Ricetta 16
  • Adesso passiamo alla laminazione, cioè l’impasto viene messo sul tagliere e si stende l’impasto senza romperlo come un lenzuolo.Pinsa Romana Ricetta 17
  • Lasciamolo per qualche minuto e poi iniziamo a prendere un lato e portiamolo al centro, stesso procedimento dal lato opposto verso il centro
  • Adesso stesso procedimento con i 2 lati estremi
  • Aiutandoci con le mani e ruotando in senso orario diamo una forma rotonda al nostro impastoPinsa Romana Ricetta 23
  • Trasferiamo il nostro impasto nel contenitore e lasciamolo riposare per altri 20 minuti copertoPinsa Romana Ricetta 24
  • Dopo la pausa trasferiamo il nostro impasto sul tagliere per fare un giro di pieghe
  • Chiudiamo l’impasto dandogli una forma rotonda Pinsa Romana Ricetta 30
  • Trasferiamo l’impasto nel contenitore coperto e facciamolo riposare per altri 20 minuti.Pinsa Romana Ricetta 25
  • Procediamo per altre 2 volte a fare le pieghe di rinforzo con una pausa di 20 minuti per ognuna piega di rinforzo e trasferendo l’impasto nel contenitore chiuso, onde evitare che si asciughi.
  • Dopo le serie di pieghe di rinforzo l’impasto va chiuso (facciamo un panetto) Pinsa Romana Ricetta 36
  • Poniamo l’impasto nel contenitore oleato capiente chiudendolo con un coperchio oppure con la pellicola per circa 24 ore per far maturare l’impasto; la temperatura del frigorifero deve essere 4 gradi max 6 altrimenti l’impasto inizia a lievitare e non matura. Posizionate il contenitore come da fotoFrigorifero 4 Gradi
  • Dopo le 24 ore l’impasto si presenta in questo modoPinsa Romana Ricetta 38
  • Aspettiamo che l’impasto si stemperi e iniziamo a fare lo staglio (tagliare l’impasto in quattro pezzi da 270 gr) e poi facciamo le palline
  • L’impasto deve fare l’appretto (ultima lievitazione); il processo dura 5 ore. L’appretto varia a seconda della temperatura che abbiamo in cucina, se fa caldo l’impasto lievita prima rispetto a quando fa freddo, quindi l’appretto va da un minimo di 2 ore a un massimo di 6 ore.Pinsa Romana Ricetta 42
  • Prepariamo il tagliere con della semola rimacinata e con un taglia pasta prendiamo una pallina con delicatezza senza rovinare lo sviluppo e poggiamo la parte di sopra la semola e facciamo la stesura, quindi foriamo l’impasto onde evitare che in cottura si gonfi.Pinsa Romana Ricetta 43
  • Prepariamo il forno. Se usiamo una pietra la mettiamo sul fondo oppure prendiamo la leccarda del forno e la mettiamo al contrario e facciamo arrivare il forno alla massima temperatura. Inforniamo con una pala e aspettiamo che diventi leggermente dorata, non bruciata. Va fatta una cottura a metà dato che sono delle basi e vanno condite dopo.
  • La Pinsa va tolta dal forno e si fa raffreddare; successivamente può essere congelata o si può mettere in frigorifero per consumarla in giornata o dopo qualche giorno. Le basi possono essere condite a piacimento.Pinsa Romana Ricetta 49
  • Preparazione Basi
  • Accendiamo il forno e lo facciamo arrivare a temperatura sempre al massimo, prendiamo una base e la condiamo con la passata e mozzarellaPinsa Romana Ricetta 50
  • La Seconda base la prepariamo con passata, acciughe, aglio e capperi.Pinsa Romana Ricetta 51
  • Inforniamo fino a quando non si cuoce, di solito impiegherà meno tempo di una normale dato che è una pizza precotta.Pinsa Romana Ricetta 52
  • Finalmente possiamo gustare la nostra Pinsa Romana Pinsa Romana Ricetta 53

Quando avrai preparato questa pinsa, mi raccomando non dimenticare di CONDIVIDERLO sui social usando l’hashtag #pizzaefocaccia e di TAGGARMI @pizzaefocaccia. SEGUIMI su FacebookInstagramPinterestYoutube per rimanere sempre aggiornata!

Originally posted 2023-02-10 10:20:40.

Massimo
Massimo

Sono un appassionato della Pizza e la seguo come il calcio

We will be happy to hear your thoughts

      Leave a reply

      PizzaeFocaccia.it
      Logo